Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Progetto Archeologico Georgiano-Italiano a Lagodekhi: si conclude la missione 2023 dell’Università Ca’ Foscari di Venezia

Dopo più di un mese di attività di ricerca, si è conclusa la missione archeologica in Georgia dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, svoltasi nell’ambito del Georgian-Italian Lagodekhi Archaeological Project (GILAP).

Avvalendosi della preziosa collaborazione del Museo di Lagodekhi, il gruppo ha completato la documentazione dei reperti rinvenuti nei siti di Tchiauri e, più in generale, nella municipalità di Lagodekhi. È stata inoltre approfondita la storia geo-archeologica della pianura dell’Alazani, in stretto coordinamento con la Ilia State University di Tbilisi. Particolare successo hanno avuto le analisi geomagnetiche effettuate presso uno dei tumuli funerari (Kurgan) di Ananauri, che suggeriscono la presenza di un sistema complesso di tombe secondarie, percorsi rituali e altre installazioni.

Oltre a portare avanti le attività avviate dal 2018, la missione ha costituito un’utile occasione per fornire nuovi stimoli alla già proficua collaborazione in campo archeologico tra Italia e Georgia.

In particolare, la missione dell’Università Ca’ Foscari ha svolto una ricognizione preliminare di reperti ossei umani nei monasteri medievali della regione di Borjomi, con l’obiettivo di sviluppare un futuro studio in quest’area insieme alla Tbilisi State University.

Sono state inoltre poste le basi per ulteriori ambiziosi progetti, tra cui una ricerca dedicata ai percorsi tradizionali della transumanza in Georgia (da mettere poi a confronto con la mobilità delle popolazioni vissute nel periodo della tarda preistoria) e studi archeologici e paleo-ambientali in collaborazione con la Ilia State University di Tbilisi.

Continua a monitorare i nostri profili social per ulteriori informazioni sulle missioni archeologiche italiane.