Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Premiazione dei vincitori del concorso per giovani designers in Georgia “When Italian Design Meets Georgian Creativity – Quality Matters”

Forte partecipazione di studenti e addetti ai lavori alla cerimonia di premiazione, ospitata da Solo Bank in collaborazione con la Mercedes -Benz fashion Week Tbilisi da poco conclusasi. La competizione, annunciata in occasione degli Italian Design Days in Georgia di marzo (https://ambtbilisi.esteri.it/ambasciata_tbilisi/it/ambasciata/news/dall_ambasciata/2023/03/opportunita-concorso-di-design_0.html e https://ambtbilisi.esteri.it/ambasciata_tbilisi/it/ambasciata/news/dall_ambasciata/2023/03/michele-de-lucchi-tra-passato-presente.html) mira a premiare il talento della comunità di giovani designers in Georgia, invitandoli a sprigionare la propria creatività operando un collegamento tra la ricca cultura nazionale della Georgia e l’unicità del Disegno italiano, amato in tutto il mondo. Ancora una volta, hanno trovato conferma l’eccellente qualità delle opere premiate – che come richiesto dal regolamento del concorso devono essere originali – e il forte interesse verso l’expertise italiana nel settore, incarnata dall’Istituto Europeo di Design (IED), tra le realtà accademiche più all’avanguardia in Europa. Il Direttore di IED Firenze, Danilo Venturi, è intervenuto da remoto con una lecture incentrata su affascinanti concetti chiave quali innovazione, originalità e sostenibilità, inquadrando l’azione dell’Istituto in una prospettiva storica e dinamica. Concetti ripresi dal dott. Jacopo Manganiello, che ha visitato la Georgia nell’occasione e ha consegnato insieme all’Incaricato d’Affari dell’Ambasciata, dott. Nicola Iorio, e alla dott.ssa Diana Kvariani di IED, i tre premi in palio. Il primo, una borsa di studio a copertura totale presso l’Accademia di Belle Arti Aldo Galli di Como, va a Mariam Topuria, giovanissima studente di design che ha proposto una costruzione ispirata ai lavori di un grande genio italiano, Leonardo da Vinci. Secondo premiato Sandri Urtkmelidze, con una riflessione sull’uso della pietra e il concetto di sostenibilità. Premio della giuria (occhiali da sole molto speciali, dedicati al tema del made in Italy) a Nika Khvedelidze, autore di un interessante progetto di interior design.
Le nostre più vive congratulazioni ai premiati, e arrivederci alla prossima edizione!

This site is registered on wpml.org as a development site.