Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Grande successo per il concerto di gala organizzato a Tbilisi per i primi centocinquant’anni dell’Italia unita. Paata Burchuladze insignito dell’Ordine della Stella della Solidarietà Italiana. Le celebrazioni in omaggio all’Italia proseguono anche con iniziative della società civile.

Data:

13/03/2012


Grande successo per il concerto di gala organizzato a Tbilisi per i primi centocinquant’anni dell’Italia unita. Paata Burchuladze insignito dell’Ordine della Stella della Solidarietà Italiana. Le celebrazioni in omaggio all’Italia proseguono anche con iniziative della società civile.

TBILISI, 15 giugno 2011 – Una bella festa dell’amicizia, dell’arte e della solidarietà. Come era nelle attese, circa duemila spettatori si sono stretti ieri nella sala grande dello State Concert Hall di Tbilisi in un abbraccio calorosissimo all’Italia e alla sua migliore tradizione operistica, in occasione del concerto di beneficenza “Let’s Save the World Together”, organizzato dalla Fondazione “Iavnana” del famoso cantante lirico georgiano Paata Burchuladze e dall’Ambasciata d’Italia in Georgia in collaborazione con la Municipalità di Tbilisi ed il Ministero della Cultura della Georgia.


 
Gli artisti italiani di fama internazionale che hanno prontamente risposto all’appello di Burchuladze – il tenore Antonello Palombi, la soprano Cinzia Forte, il baritono Carlo Guelfi, il Maestro Attilio Tomasello – hanno incantato il competente pubblico di Tbilisi, proponendo una carrellata di arie celebri, eseguite alla perfezione: da “Una Furtiva lagrima” (Donizetti, “L’Elisir d’amore”), a “Vesti la giubba” (Leoncavallo, “Pagliacci”), da “E’ strano” (Verdi, “La Traviata”), a “Nemico della Patria” (Giordano, “Andrea Chenier”), agli immancabili “Nessun Dorma” dalla “Turandot” di Puccini e “La Donna è mobile” dal “Rigoletto” di Verdi. Un concerto che si è aperto con il suggestivo coro del “Va’ Pensiero” e che si è chiuso sulle gioiose note del “Brindisi” dalla “Traviata”, e che è stato segnato da numerosi momenti di intensa emozione: la consegna a una famiglia socialmente vulnerabile, da parte dell’Ambasciatore Sandalli, delle chiavi di una nuova abitazione finanziata con i fondi raccolti grazie all’evento; la consegna a Paata Burchuladze dell’onorificenza dell’Ordine della Stella della Solidarietà Italiana, attribuitagli dal Presidente Giorgio Napolitano; gli auguri rivolti all’Italia dallo stesso Burchuladze e la standing ovation riservata dal pubblico georgiano agli artisti italiani alla fine del concerto.

 

 

L’evento – al quale era presente anche il Corpo diplomatico accreditato a Tbilisi – andato in onda sulla televisione georgiana, è stato reso possibile anche grazie alla partecipazione di numerosi sponsor privati, che nel corso del 2011 non hanno fatto mancare il loro sostegno alle attività di cooperazione culturale dell’Ambasciata italiana, incentrate su una “visione” tesa a fare della cultura un vero e proprio “perno” delle relazioni politiche, sociali ed economiche tra l’Italia e la Georgia, in un contesto in cui numerosissimi sono anche gli eventi spontaneamente organizzati dalla società civile georgiana. Tra questi, solo per citare un esempio, il “Viaggio nell’Italianità”, una presentazione delle ricerche effettuate dagli studenti del Centro Culturale italiano di Tbilisi, che avrà luogo domani sera sempre in omaggio al centocinquantesimo “compleanno” dell’Italia (alleghiamo il volantino dell’evento).

 

 

“Si tratta di un tessuto straordinariamente intenso di rapporti e di reciproco interesse per le rispettive culture tra le due società civili, che ha reso davvero indimenticabili i quattro anni che ho avuto l’opportunità di trascorrere qui in Georgia come Capo Missione. Sono ricordi che faranno per sempre parte del mio bagaglio personale più prezioso”, ha commentato l’Ambasciatore Sandalli, in procinto di concludere il proprio mandato in Georgia, cominciato nell’estate del 2007.

 

 


 Centro Culturale Italiano

 

 

 

Per maggiori informazioni, scrivere a primosegretario.tbilisi@esteri.it

 

 

 

Concerto    Concerto

 

Concerto   Concerto

 

Concerto   Concerto

 

Concerto

 

 

The Messenger

 


225