Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Disposizioni georgiane sulle restrizioni all’ingresso e alle attività imprenditoriali di cittadini stranieri nelle regioni separatiste dell’Abkhazia e dell’Ossezia del Sud

Data:

17/07/2014


Disposizioni georgiane sulle restrizioni all’ingresso e alle attività imprenditoriali di cittadini stranieri nelle regioni separatiste dell’Abkhazia e dell’Ossezia del Sud

In Georgia, ai sensi della ‘Legge sui Territori Occupati’, l’ingresso di cittadini stranieri in Abkhazia e in Ossezia del Sud (compresi  lo spazio aereo, le acque territoriali e la zona economica esclusiva ai sensi della Convenzione delle Nazioni Unite sul Diritto del Mare) è consentito soltanto attraverso Zugdidi (per l’Abkhazia) e Gori (per l’Ossezia del Sud). L’ingresso da qualsiasi altro punto, salvo casi eccezionali e dietro previa autorizzazione delle autorità georgiane, è severamente vietato. I trasgressori sono puniti con una multa e finanche con la reclusione da due a quattro anni. Nei casi in cui la violazione sia commessa da gruppi o da recidivi, la legge prevede la reclusione da due a cinque anni.

Sono inoltre vietate – salvo casi eccezionali e dietro previa autorizzazione delle autorità georgiane - le seguenti attività economiche:

  • Tutte le attività per cui, ai sensi della legge georgiana, è richiesta una licenza, un’autorizzazione, una registrazione o un permesso;
  • Importazione ed esportazione di materiali d’armamento, beni e tecnologie a duplice uso;
  • Traffico internazionale marittimo e aereo;
  • Traffico ferroviario e autotrasporto internazionale di merci;
  • Uso delle risorse naturali;
  • Trasferimenti di denaro;
  • Ogni forma di finanziamento delle predette attività.

I trasgressori sono puniti con una multa e finanche con la reclusione da tre a cinque anni. Nei casi in cui la violazione sia commessa da gruppi o da recidivi, la legge prevede la reclusione da quattro a sei anni.

Le persone giuridiche sono punite con una multa, nonché con l’interdizione di esercitare attività economiche in Georgia e la cessazione delle attività esistenti. Le sanzioni sono estendibili anche alle persone, fisiche e giuridiche, che direttamente o indirettamente  detengono partecipazioni o incidono sulle decisioni dei soggetti in questione.


626