Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Visite dell’Ambasciatore Sandalli ad alcune delle attività organizzate dalla Cooperazione Italiana in Georgia

Data:

13/03/2012


Visite dell’Ambasciatore Sandalli ad alcune delle attività organizzate dalla Cooperazione Italiana in Georgia

L’Ambasciatore Sandalli, al fine di verificare i risultati delle attività della Cooperazione Italiana in Georgia, ha visitato negli ultimi tempi alcuni siti nei quali sono in corso di attuazione nostre iniziative.

Il 28 ottobre l’Ambasciatore si è recato presso l’Ambulatorio del villaggio di Tsinantmdzgvriantkari (regione di Shida Kartli) per assistere alla consegna di medicinali e materiale medico, acquistati dalla nostra Cooperazione, destinati agli sfollati del villaggio.
Il progetto è frutto di una collaborazione con il Ministero del Lavoro, Salute e Affari Sociali, che ha fornito le liste di medicinali e le attrezzature mediche necessarie agli sfollati, e con l’Ong Technical Assistance in Georgia. Le distribuzioni di medicinali, con cadenza mensile, sono parte del progetto “Miglioramento della possibilità d’assistenza sanitaria per gli sfollati a seguito del conflitto dell'agosto 2008” che promuove assistenza in campo sanitario ed attività di advocacy tra gli sfollati di otto insediamenti compresi tra le regioni di Shida Kartli e Mtskheta-Mtianeti (AID9194 Programma multisettoriale a favore delle vittime del conflitto russo-georgiano dall’agosto 2008).

01-01122009
L’Ambasciatore Sandalli e la direttrice dell’Ong Technical Assistance in Georgia Ivanova

La visita sul campo dell’Ambasciatore è poi proseguita con una breve partecipazione alle attività ludico-educative organizzate presso uno degli insediamenti per sfollati del medesimo villaggio. Nell’ambito del progetto “Unità educativa mobile per bambini sfollati” la Cooperazione Italiana, in collaborazione con il Ministero della Cultura e dell’Educazione del Governo dell’Abkhazia in esilio e con l’Ong Charity Humanitarian Centre Abkhazeti, ha infatti finanziato l’allestimento e l’attrezzatura di un pulmino con materiali educativi (libri, giochi da tavolo e audiovisivi). Il pulmino visita regolarmente sei insediamenti, compresi tra le regioni di Kvemo Kartli e di Mtskheta-Mtianeti, al fine di favorire la scolarizzazione tra i giovani sfollati (AID9194).

02-01122009
L
’Unità Educativa Mobile e l’Ambasciatore Sandalli

L’Ambasciatore ha concluso la visita recandosi presso la sede delle attività per donne sfollate che la Cooperazione ha organizzato a Tbilisi, in collaborazione con il Ministero del Lavoro, Salute e Affari Sociali e con l’Ong Sakhli, nell’ambito del progetto “Consulenza per la riabilitazione psico-sociologica degli sfollati”. Presso tale sede donne sfollate di 12 centri collettivi di Tbilisi possono seguire corsi formativi di cucito, ricamo, maglia e feltro nonché usufruire di consultazioni psicologiche gratuite, individuali e di gruppo (AID9194).

03-01122009
L’Ambasciatore Sandalli, l’interprete della Cooperazione Italiana Kvitsiani, la psicologa dell’Ong Sakhli Dadunashvili

-
Il 15 settembre l’Ambasciatore si è recato presso il villaggio di Ditsi, a poche centinaia di metri dal confine amministrativo con la regione separatista dell’Ossetia del Sud (distretto di Gori, regione di Shida Kartli), interessato dal programma della FAO “AID9197 Emergency Provision of Agricultural Inputs and Support to Agriculture Sector and Food Security Cluster Coordination in Georgia”.

04-01122009
Da sinistra: il rappresentante di World Vision Grigolashvili, il Vice Governatore della regione di Shida Kartli Chinchilakashvili, un beneficiario, l’Ambasciatore Sandalli, l’interprete della Cooperazione Italiana Kvitsiani, il Capo del Dipartimento di Studi Strategici del Ministero dell’Agricoltura Kereselidze, il Coordinatore dei Programmi di Emergenza della FAO
Mandrà e alle sue spalle il Vice Rappresentante dei Programmi di Sviluppo della FAO Meskhi.

L’Ambasciatore si è altresì recato nella medesima giornata presso il nuovo insediamento per sfollati a Metekhi (regione di Shida Kartli) dove la Cooperazione Italiana, in collaborazione con il Comitato Internazionale della Croce Rossa, ha provveduto a finanziare con circa 24.000 euro la realizzazione della fossa settica per l’intero insediamento e la costruzione di servizi igienici in muratura per ogni nucleo familiare (AID9194).

05-01122009
Da sinistra: l’Ambasciatore Sandalli, il Capo Programma della Cooperazione Barberini, il responsabile del progetto per il Comitato Internazionale della Croce Rossa Mihaylov.

L'Ambasciatore Sandalli ha infine concluso la visita sul campo assistendo presso il nuovo insediamento per sfollati a Tsilkani (regione di Mtskheta-Mtianeti) all’inaugurazione del progetto “
Unità educativa mobile per bambini sfollati” che la Cooperazione Italiana ha finanziato in campo educativo (AID9194).

07-01122009
Da sinistra: l’Addetto Culturale dell’Ambasciata d’Italia Corrado, l’Ambasciatore Sandalli,il Capo Programma della Cooperazione Barberini, il direttore dell’Ong Charity Humanitarian Centre Abkhazeti Gvalia, il Ministro della Cultura e dell’Educazione del Governo dell’Abkhazia in esilio Khomeriki.

06-01122009
L’Ambasciatore Sandalli con alcuni bambini sfollati dell’insediamento di Tsilkani

 

 

 

 


275